Gastrofisica: la nuova Scienza del Gusto

Chef, pasticcere o bartender?

Scopri come creare esperienze straordinarie.

Da dove vuoi iniziare?

Leggi il Blog

Scopri nuove idee, approfondimenti e consigli per rendere ogni singola esperienza straordinaria.

Cos'è la Gastrofisica

Approfondisci il significato di questa nuova disciplina e come può cambiare il tuo modo di mangiare.

Come applicare la Gastrofisica

Consigli ed esempi su come espandere la percezione del gusto nelle tue ricette.

``Our perception of, and our behaviour around, food is influenced by the way in which it is plated and what it comes served on.``

Prof. Charles Spence

Perché Eatens?

Il nome “Eatens” nasce dall’unione di Eat e Senses, ovvero l’espressione di ciò che significa mangiare o degustare coinvolgendo i nostri 5 sensi.

Eatens racconta di una nuova concezione di esperienza culinaria multisensoriale presente dietro le quinte di ogni piatto: la Gastrofisica studiata, sperimentata e descritta nel libro “Gastrophysics – The new Science of Eating” del prof. Charles Spence.

Non è quindi un blog di cucina, bensì uno strumento di condivisione di questa nuova scienza e filosofia nel settore della cucina. Può essere la base di partenza su cui studiare le tue ricette oppure l’atto finale di impiattamento, fondendo la percezione del colore, della materia, dei suoni e degli elementi della mise-en-place per ampliare ed amplificare le emozioni trasmesse attraverso il cibo.

autore gastrofisica ilenia cortese eatens

Molto piacere, io sono Ilenia.

Viaggiatrice instancabile e veneratrice della buona cucina, mi occupo di marketing e comunicazione da ormai 6 anni.

Nel 2017, dopo svariate ricerche, ho scoperto il libro del prof. Charles Spence “Gastrophysics – The New Science of Eating“. WOW!

È stata la svolta per poter finalmente miscelare la mia professione come “Markettara” alla passione che ho sempre avuto per il Food&Beverage.

Perciò, anche se ci ho messo un po’ a lanciare il blog ;), la mia missione è dar voce in Italia ad una disciplina tanto sottile quanto straordinaria: la Gastrofisica.